Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Ok Voglio saperne di più
Tancredi Turco

Tancredi Turco

II COMMISSIONE GIUSTIZIA COMITATO PER LA LEGISLAZIONE CONSIGLIO DI GIURISDIZIONE COMITATO PARLAMENTARE PER I PROCEDIMENTI DI ACCUSA
  • Home
  • Per il territorio
  • ALTERNATIVA LIBERA VERONA APPOGGIA LA LISTA CIVICA "VERONA PULITA" ALLE AMMINISTRATIVE DI GIUGNO
  • ALTERNATIVA LIBERA VERONA APPOGGIA LA LISTA CIVICA "VERONA PULITA" ALLE AMMINISTRATIVE DI GIUGNO

    1092

    Il deputato di Alternativa Libera Tancredi Turco assieme agli avv.ti Alvise Turco ed Alessandro Alberini della sezione veronese di AL scendono in campo e decidono di appoggiare la lista civica Verona Pulita alle prossime amministrative dell'11 giugno.

    Dopo aver letto i programmi e verificato la credibilità nonché l'incensuratezza dei candidati abbiamo scelto il candidato sindaco Michele Croce.

    Per noi la trasparenza è un valore imprescindibile, senza il quale non è possibile fare politica.

    Dell'avv. Croce ci hanno convinto la storia di pulizia e coraggio che ha sempre contraddistinto il suo operato e che ha portato alla denuncia di un sistema corrotto sino alle note vicende giudiziarie.

    Ci ha convinto, inoltre, il programma della lista civica Verona Pulita che fa la differenza su temi per noi fondamentali e che ci vedono in piena sintonia, come il rilancio della Fondazione Arena con il ripristino del corpo di ballo, il recupero dell'Arsenale senza che sia svenduto a privati e la tutela dell'ambiente con la creazione di nuovi spazi verdi.

    Proprio con riferimento al rilancio della Fondazione Arena - aggiunge Alvise Turco di Alternativa Libera Verona - occorre un taglio netto delle cariche apicali di nomina politica.

    Riteniamo che questo sia possibile mantenendo la natura pubblica dell'Istituto. La politica, in quest'ottica, deve avere solo una funzione di controllo di quelli che saranno i risultati ottenuti dai manager scelti esclusivamente sulla base di competenze professionali, artistiche e culturali.

    Una scelta quindi che premia chi sta dalla parte dei veronesi e sfida le logiche della vecchia politica nell'interesse comune e contro i "poltronifici".

    Verona Pulita e Alternativa Libera sposano stesse idee di competenza, onestà e meritocrazia che con la cessione di partecipazioni minoritarie inutili e l'eliminazione dei CDA, dei dirigenti a chiamata e degli emolumenti esagerati di presidenti e direttori, condirettori, vicedirettori delle Controllate, consentirà di avere le risorse per mantenere fede agli impegni presi e rispettare le aspettative dei veronesi in qualsiasi ambito, dall'urbanistica al sociale, dalla cultura alla viabilità.

    Su quest'ultimo tema interviene Alessandro Alberini, sempre di Alternativa Libera, il quale sostiene che solo la creazione di parcheggi scambiatori, come ad esempio nella zona adiacente al casello di Verona Sud, possano porre rimedio ad un traffico cittadino ormai congestionato con purtroppo evidenti ripercussioni anche sulla salute umana.

    Devi autorizzare l'installazione dei cookie per visualizzare i commenti