Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Ok Voglio saperne di più
Tancredi Turco

Tancredi Turco

II COMMISSIONE GIUSTIZIA COMITATO PER LA LEGISLAZIONE CONSIGLIO DI GIURISDIZIONE COMITATO PARLAMENTARE PER I PROCEDIMENTI DI ACCUSA
  • Home
  • Attività parlamentare
  • IMU Agricola: accolto mio ordine del giorno
  • IMU Agricola: accolto mio ordine del giorno

    2658

    Nel decreto-legge 24 gennaio 2015, n. 4, sull'esenzione dall'IMU Agricola, mentre è prevista l'esenzione dall'IMU se il proprietario è un coltivatore diretto (CD) od un imprenditore agricolo professionale (IAP), anche se questo poi affitti i suoi terreni, purchè ne conduca almeno uno in proprio, l'esenzione non vale, invece, per il proprietario che non sia un agricoltore professionale, nemmeno se questo affitti i suoi terreni ad agricoltori professionali.

    La mancata esenzione dall'IMU Agricola dei proprietari, non agricoltori professionisti, che affittano i loro terreni rischia di far ricadere il costo dell’IMU sul canone di affitto e di conseguenza gli agricoltori ma anche i giovani che vorranno avviare un’attività agricola e prendere in affitto un terreno rischiano di pagare indirettamente questa forma d’imposizione fiscale.

    La legge quindi, così come verrà approvata, si manifesterebbe in palese violazione del precetto costituzionale del diritto di uguaglianza, art. 3 Cost., in quanto finerebbe per creare una discriminazione tra soggetti che concedono in affitto con qualifica professionale e soggetti che concedono in affitto senza invece avere tale qualifica.

    Il mio ordine del giorno n. 9/2915/5 presentato in aula prevede l’inserimento tra i soggetti esentati dall'IMU Agricola, anche coloro che, essendo proprietari di terreni agricoli ma non rivestendo  la qualifica di coltivatori diretti (CD) o imprenditori agricoli professionali (IAP), affittano i propri terreni a coltivatori diretti o imprenditori agricoli professionali al fine della coltivazione.

    E' un punto di partenza verso l'adozione di un equo correttivo a questa legge per limitare questa tassa invisa ai cittadini.

    Qui il link al mio ordine del giorno accolto

    Devi autorizzare l'installazione dei cookie per visualizzare i commenti