Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Ok Voglio saperne di più
Tancredi Turco

Tancredi Turco

II COMMISSIONE GIUSTIZIA COMITATO PER LA LEGISLAZIONE CONSIGLIO DI GIURISDIZIONE COMITATO PARLAMENTARE PER I PROCEDIMENTI DI ACCUSA
  • Home
  • Attività parlamentare
  • Quale sicurezza nei tribunali italiani?
  • Quale sicurezza nei tribunali italiani?

    2352

    A seguito del gravissimo fatto di sangue avvenuto la settimana scorsa nel tribunale di Milano, dove sono state assassinate tre persone, tra i quali un giudice e un avvocato e ferite altre due, è stato messo in evidenza che qualcosa nei controlli di sicurezza necessari all'accesso ai tribunale non funziona.
    Com'è possibile che un visitatore entri in un tribunale con un'arma da fuoco senza che nessuno se ne sia accorto e l'abbia impedito?
    Alcuni tribunali non prevedono alcuna forma di controllo quale, ad esempio, quello di Venezia.
    Nel tribunale di Verona gli avvocati devono strisciare un badge per entrare ma passano da un varco senza rilevatori elettromagnetici; c'è un varco controllato per i visitatori, ma l'accesso con i veicoli, consentito ad avvocati ed operatori del tribunale, non passa, invece, alcun controllo.
    Oggi più che mai è necessario intervenire al fine di regolamentare, a livello nazionale, i controlli di sicurezza per l'accesso ai tribunali italiani.
    Una mia interrogazione si concentra sul problema dei controlli di sicurezza, oggi lasciati del tutto alla capacità di pianificazione del singolo tribunale, e in alcuni tribunali totalmente assenti.


    Qui trovate il link al testo della mia ultima interrogazione sulla sicurezza nei tribunali

    Devi autorizzare l'installazione dei cookie per visualizzare i commenti