Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Ok Voglio saperne di più
Tancredi Turco

Tancredi Turco

II COMMISSIONE GIUSTIZIA COMITATO PER LA LEGISLAZIONE CONSIGLIO DI GIURISDIZIONE COMITATO PARLAMENTARE PER I PROCEDIMENTI DI ACCUSA
  • Home
  • Padri separati
  • Bambini allontanati dalle famiglie: rischio conflitto d'interesse
  • Bambini allontanati dalle famiglie: rischio conflitto d'interesse

    3261

    In Italia il numero di bambini tolti ai genitori ed affidati ai servizi sociali, case-famiglia e comunità registra un dato impressionante: 39.000 minori separati dalle famiglie nel solo anno 2010.

    Gravi conflitti d'interesse potrebbero annidarsi, segnala da più parti la cronaca, tra i giudici onorari minorili: da un lato alcuni di questi, nel collegio del tribunale, partecipano alla decisione di affidare i minori alle comunità, dall'altro alcuni di questi stessi giudici onorari ricoprono, all'interno di queste case-famiglia o comunità, incarichi istituzionali oppure incarichi professionali retribuiti, o entrambi.

    Il fatto è ancor più significativo se si pensa che non esiste un registro anagrafico di tutti i minori dati in affidamento dai tribunali dei minori italiani.

    Inoltre, in pochi considerano il forte carico economico che gli enti locali pagano alle case-famiglia per mantenere i bambini: da 200 a 400 euro al giorno per ciascun minore.

    E' il caso di chiarire e soprattutto di definire regole rigorose al fine di evitare qualsiasi rischio di conflitto d'interesse o incompatibilità dei giudici onorari minorili.


    Qui trovate il link alla mia interrogazione.

    Devi autorizzare l'installazione dei cookie per visualizzare i commenti