Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Ok Voglio saperne di più
Tancredi Turco

Tancredi Turco

II COMMISSIONE GIUSTIZIA COMITATO PER LA LEGISLAZIONE CONSIGLIO DI GIURISDIZIONE COMITATO PARLAMENTARE PER I PROCEDIMENTI DI ACCUSA
  • Home
  • Per il territorio
  • AGGUATO AI DIRIGENTI DELL'HELLAS - DEPOSITATA INTERROGAZIONE PARLAMENTARE
  • AGGUATO AI DIRIGENTI DELL'HELLAS - DEPOSITATA INTERROGAZIONE PARLAMENTARE

    1547

    Lo scorso fine settimana ha registrato una vile aggressione alla dirigenza della squadra dell'Hellas Verona.
    Durante il tragitto che separa l'albergo, dove alloggiava la squadra, dallo stadio "Partenio" di Avellino, alcuni facinorosi, approfittando della presenza di una rotonda, hanno accerchiato e danneggiato l'auto sulla quale viaggiavano il Presidente gialloblù, Maurizio Setti, il Direttore Operativo Francesco Barresi, Luca Toni e un'altra persona diretti allo stadio per assistere alla partita di calcio Avellino-Hellas Verona.

    E' così che una ventina di teppisti hanno dato calci e pugni alla macchina, sfondando un vetro laterale, bersaglio del lancio di una bottiglia di birra che fortunosamente ha colpito il presidente solo sullo stomaco scongiurando il pericolo di danni più gravi a parti vitali.

    Solo l'abilità nella guida del conducente ha consentito di divincolarsi da quest'aggressione, che ha provocato un grande spavento tra i dirigenti della squadra che per qualche istante hanno temuto il peggio.

    Gli occupanti della vettura riferiscono altresì che nelle immediate vicinanze ci sarebbero stati anche degli agenti della polizia municipale di Avellino che, pur tuttavia, non sarebbero intervenuti a sostegno degli aggrediti.

    Sul punto il capo della Polizia Municipale di Avellino in un comunicato risponde che gli agenti presenti di pattuglia erano in una posizione defilata rispetto al luogo dell’aggressione al Presidente dell'Hellas Verona.

    Questo gesto vile e violento merita di essere immediatamente approfondito perché sia fatta al più presto chiarezza, e affinché questi gravi casi di violenza gratutita non accadano più.

    La squadra di calcio dell'Hellas Verona, peraltro, non e' nuova a subire simili vicende, infatti, il 1 settembre 2013 a seguito della partita Roma-Hellas Verona, il pullman che trasportava la squadra veronese era stato oggetto di un altro agguato.
    In quell'occasione un lancio di sassi aveva mandato in frantumi i vetri dei finestrini del pullman sul quale viaggiava la squadra scaligera mentre si allontanava dallo stadio Olimpico.

    In merito a questo increscioso episodio ho presentato un'interrogazione parlamentare ai ministri competenti, al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro dell'Interno, al Ministro per gli affari regionali e le autonomie e al Ministro dello sport, in relazione al ripetersi di simili deprecabili aggressioni, per sapere quali iniziative intendano assumere per porre fine a tali fatti, che non possono più essere considerati né tollerabili né sopportabili nel 2017.

    Bisogna assolutamente evitare che le giornate di sport si associno a tristi momenti violenti ed incivili.

    Qui il link alla mia interrogazione sul caso

    Devi autorizzare l'installazione dei cookie per visualizzare i commenti