Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accettando questa informativa dai il consenso al loro utilizzo. Ok Voglio saperne di più
Tancredi Turco

Tancredi Turco

II COMMISSIONE GIUSTIZIA COMITATO PER LA LEGISLAZIONE CONSIGLIO DI GIURISDIZIONE COMITATO PARLAMENTARE PER I PROCEDIMENTI DI ACCUSA
  • Home
  • Per il territorio
  • Verona, città della cultura e NON del cemento!
  • Verona, città della cultura e NON del cemento!

    2370

    "La cultura non si mangia, la cementificazione è sviluppo ..." Per quanto tempo ancora dovremo assoggettarci alla logica delle corporazioni che hanno distrutto il nostro paese, lo hanno divelto e impermeabilizzato, stuprato di cave e abbruttito con casermoni senza anima e senza senso. Le città si sono "spalmate sul territorio", consumandone milioni di mq, incrementando esponenzialmente i costi di urbanizzazione, prima e di collegamento poi, emarginando milioni di cittadini dal cuore pulsante dell'Urbe, in quartieri dormitorio, spesso nelle mani della criminalità. Le colline sulle quali ergono i borghi sono oggi tappezzate da accumuli informi di edifici che non rispettano nessuna logica di armonia e bellezza. Possiamo capire che dopo il periodo della ricostruzione post bellica, si potesse immaginare una paese retto dal volano del settore edile, ma oggi, che solo a Verona abbiamo 10.000 alloggi inutilizzati, capannoni svuotati dalla crisi economica, più centri commerciali che Chiese, ancora dobbiamo pensare che la cementificazione ex novo sia da considerarsi sviluppo?

    Leggi l'articolo completo di Sandro Lavolpe su www.movimento5stelle-verona.it

    Devi autorizzare l'installazione dei cookie per visualizzare i commenti